Adoro gli agretti! Li ho assaggiati prima volta qualche anno fa e non li ho più lasciati. In questa insalata di agretti carote e barbabietola ho aggiunto anche della feta e dei pinoli, se volete una versione super light eliminate questi due ingredienti. 

 


Insalata tiepida di agretti

Porzioni 3 persone

Tempo di preparazione 15 minuti

Tempo di cottura 20 minuti

Ingredienti

300 g agretti

150 g carote tagliate a julienne

150 g barbabietola tagliata a julienne

3 cucchiai Olio Extravergine D’Oliva

4 cucchiai Pinoli

250 g feta

4 macinate Pepe Nero

3 cucchiai Salsa Di Soia

Istruzioni

  • Eliminate con un coltellino affilato le radici terrose degli agretti e lavate questi ultimi sotto un getto di acqua corrente sino a quando non saranno perfettamente puliti.

  • Scolatateli e cuoceteli in una padella antiaderente con 1cucchiai di olio a fuoco basso e coperti per un quarto d’ora circa (o fino a quando saranno teneri).

  • Verso fine cottura aggiungete la salsa di soia.

  • Risciacquate velocemente carote e barbabietole, stufatele con un cucchiaio di olio per qualche minuto.

  • Quando le verdure saranno tiepide aggiungete la feta tagliata a dadini e condite con un cucchiaio di olio, i pinoli e il pepe.

NOTE

La barbabietola come probabilmente sapete tende a “macchiare” anche gli altri alimenti, quindi se volete mantenere intatto l’arancione delle carote vi consiglio di stufare carote e barbabietole separatamente e mescolarle solo all’ultimo. Lo stessa cosa vale per la feta, aggiungetela solo quando servirete la pietanza. Se non volete macchiarvi le mani indossate dei guanti.

Io ho usato barbabietola e carote già pronte e tagliate a julienne.

SALVA RICETTA


Ricetta
recipe image
Titolo
Insalata di agretti carote e barbabietole
Autore
Pubblicato il
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale

i piace far da mangiare, camminare in mezzo alla natura e ascoltare il suono delle onde del mare. Non so resistere al profumo dei vecchi libri e adoro il tè. Amo follemente i gatti e sono innamorata pazzamente della mia Liguria. Vivrei costantemente con la fotocamera al collo.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It