İrmik helvası o Semolina Halva è un dolce turco forse tra i più famosi e conosciuti.  Viene preparato in occasione di feste religiose, durante i funerali ma anche in occasioni di avvenimenti importanti come un traslochi, nascite o matrimoni. 


Anche questa ricetta è tratta dal libro “Eat Instanbul“, tuttavia ho cercato in rete altre informazioni su questo dessert e ho scoperto che può essere preparato in tanti modi.

Innanzitutto i dolci chiamati Helva variano tanto non solo da regione a regione, ma anche da famiglia a famiglia. 
In alcuni casi poi vengono aromatizzati con spezie come la cannella, oppure profumati con l’aggiunta di acqua di rose, vaniglia o scorza d’arancia.

Nella cucina turca è preparato rosolando  semola o farina nel burro, andando poi ad aggiungere latte zuccherato o acqua per creare una pasta morbida. 
Irmik Helvasi viene consumato inoltre nei periodi sacri e festività come il Ramadan.

Durante il periodo ottomano Semolina Halva, era distribuito ai poveri il venerdì (il giorno santo della settimana islamica) in particolari piatti di rame chiusi da coperchi forati in modo che il vapore potesse uscire e non rendesse il dolce molliccio. In questo modo poteva essere portato a banchetti o picnic. 

semolina halva

Il piatto è diffuso anche in altri stati come ad esempio la Grecia o Cipro ma ingredienti possono essere diversi, io ho seguito la ricetta turca. Per chi non lo sapesse i dolci turchi sono stra dolci e visto che a me i “dolci troppo dolci” non piacciono ho preferito diminuire dosi zucchero. 

Semolina Halva/İrmik helvası

TEMPO PREPARAZIONE 5 MINUTI
TEMPO COTTURA 20 MINUTI
PORZIONI 3 PERSONE

INGREDIENTI

45 g di burro
2 cucchiai olio extra vergine di oliva
160 g semolino
45 g pinoli
mezza stecca di cannella
4 cucchiai zucchero (io zucchero di acero)
324 ml di latte (io parzialmente scremato)
1 melograno (facoltativo)

PREPARAZIONE

  1. Scaldate burro e olio in una padella o pentolino antiaderente. Aggiungete il semolino e i pinoli . Mescolate a fuoco basso per circa 20 minuti. Il semolino deve diventare dorato e i pinoli scuri (ma non bruciati).
  2. Nel frattempo mettete sul fuoco circa 200 g di acqua con due cucchiai di zucchero e la stecca di cannella. Fate bollire sino a ottenere uno sciroppo. Serviranno circa 20 minuti.
  3. Scaldate il latte con due cucchiai di zucchero e poi intridete il semolino. Mescolate bene per far amalgamare tutto. Deve diventare una specie di crema. 
  4. Ungete degli stampini e riempiteli con il semolino. Fate riposare qualche minuto affinché il dolce si compatti.
  5. Staccate i bordi con un coltellino (meglio una spatolina sottile che non graffi gli stampi) 
  6. Adagiate i piccoli dolcetti su un piatto e versate sopra lo sciroppo alla cannella.
  7. Decorate con il melograno.

NOTE:  Il dolce ha un sapore un po’ particolare che non a tutti può piacere. Il gusto “abbrusostolito” dipende dalla particolare cottura del semolino che deve diventare molto scuro. Io ho preferito tenermi un po’ indietro di cottura per avere un sapore più delicato. Il melograno non è indispensabile ma ho notato che contrasta bene con il dolce. 
La dolcezza dipende da quanto zucchero mettete, assaggiate e regolatevi a vostro piacimento.  
Fate attenzione alla cottura perché è un attimo passare da colore dorato a bruciato. 

SALVA RICETTA

FONTI

2

Ricetta
recipe image
Titolo
Semolina Halva
Autore
Pubblicato il
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale

i piace far da mangiare, camminare in mezzo alla natura e ascoltare il suono delle onde del mare. Non so resistere al profumo dei vecchi libri e adoro il tè. Amo follemente i gatti e sono innamorata pazzamente della mia Liguria. Vivrei costantemente con la fotocamera al collo.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It