La zuppa di pesce alla provenzale è una ricetta ligure antichissima, trovata nel libro “La Cucina di Strettissimo magro”. Non so perché viene definita “alla provenzale”, pensavo contenesse lavanda invece no. Invece è ricca di spezie di “corteccia d’arancia” cioè scorza d’arancia; io ho usato quella in polvere e secondo me è ancora meglio di quella grattugiata. 



Zuppa di Pesce alla Provenzale

TEMPO PREPARAZIONE 10 MINUTI

TEMPO COTTURA 20 MINUTI

PORZIONI 3 PERSONE

INGREDIENTI 

1 cipolla
2 spicchi di aglio (io non l’ho messo)
1 mazzetto di prezzemolo
3 cucchiai di scorza d’arancia grattugiata o in polvere 
pepe nero in polvere (a proprio piacimento)
chiodi di garofano 1 cucchiaino
noce moscata 2 grattugiate
zafferano 1 cucchiaino ( io non l’ho messo)
4 bicchieri di acqua
500 g di nasello (io surgelato) 
olio extra vergine di oliva 2 cucchiai
sale grosso 1 presa 

PREPARAZIONE

  • Tagliate la cipolla in pezzi non troppo grandi o piccoli, diciamo una media misura
  • Se usate l’aglio eliminate l’anima centrale
  • Fate soffriggere in un cucchiaio di olio la cipolla e l’aglio, che toglierete una volta che la cipolla sarà morbida.
  • Nel frattempo lavate il prezzemolo e tritatelo.
  • Tagliate a tocchetti il pesce e mettetelo in una pentola con l’acqua fredda
  • Aggiungete: cipolla, metà del prezzemolo, 1 cucchiaio di scorza di arancia, il pepe, i chiodi di garofano, la noce moscata, lo zafferano e il sale.
  •  Fate cuocere circa 15/ minuti (dipende dal pesce e dalla pezzatura)
  • Una volta cotto fuori dal fuoco aggiungete il prezzemolo e scorza d’arancia restanti e condite con un cucchiaio di olio.

NOTE  Io ho usato la scorza d’arancia in polvere della marca Biovegan nel caso la cercaste. La quantità di spezie è molto indicativa regolatevi sempre secondo il vostro gusto, potete aggiungerle anche a zuppa cotta così vi regolate meglio. Ricordatevi di eliminare i chiodi di garofano prima di servire. 

 

SALVA RICETTA

 


i piace far da mangiare, camminare in mezzo alla natura e ascoltare il suono delle onde del mare. Non so resistere al profumo dei vecchi libri e adoro il tè. Amo follemente i gatti e sono innamorata pazzamente della mia Liguria. Vivrei costantemente con la fotocamera al collo.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It