Ho trovato la ricetta dei Panzotti nel libro “Natale in Liguria”, trovato in biblioteca mentre cercavo ricette tipiche liguri del periodo natalizio.

Panzotti e non Pansotti o pansoti, sono proprio un’altra cosa. Nella ricetta originale si preparano con farina, ma visto che non c’erano dosi ho preferito usare la pasta sfoglia.

Sempre secondo il libro dovrebbe essere una ricetta spezzina.



Panzotti Liguri

TEMPO PREPARAZIONE 15 MINUTI
TEMPO COTTURA  20 MINUTI
PORZIONI  CIRCA 10 PANZOTTI

INGREDIENTI

Bietole
cipolle
riso
uvetta secca
sale 
pepe
pasta sfoglia
olio extra vergine di oliva
parmigiano grattugiato (facoltativo) 

PREPARAZIONE

  1. Lavate le bietole e tagliatele a listarelle
  2. Lessate il riso al dente
  3. Affettate la cipolla
  4. Mettete in ammollo l’uvetta in acqua calda
  5. Lessate le bietole e soffriggete la cipolla con un po’ d’olio
  6. In una ciotola mescolate: bietole, cipolla, riso, e uvetta.
  7. Regolate di sale e pepe
  8. Se volete mettete anche il formaggio
  9. Stendete la pasta sfoglia e ricavate tanti cerchi (potete usare un bicchiere oppure l’attrezzo per fare le empanadas (qui il post dove l’ho usato) 
  10. Mettete un po’ di ripieno al centro della pasta e richiudete bene
  11. Fate cuocere in forno oppure friggete in olio caldo.

NOTE: Non ho indicato le dosi precise perché potete andare un po’ a occhio. Io ho usato circa 200 g di bietole, 200 g di riso, 2 cucchiai di uvetta secca, 1 cipolla e 2 cucchiai di formaggio. 

SALVA RICETTA

Ricetta
recipe image
Titolo
Panzotti Liguri
Autore
Pubblicato il
Tempo Preparazione
Tempo Cottura
Tempo Totale
Valutazione
2.51star1star1stargraygray Based on 9 Review(s)

i piace far da mangiare, camminare in mezzo alla natura e ascoltare il suono delle onde del mare. Non so resistere al profumo dei vecchi libri e adoro il tè. Amo follemente i gatti e sono innamorata pazzamente della mia Liguria. Vivrei costantemente con la fotocamera al collo.

1 Comment

  1. Ciao Ema, ma che bellissima ricetta!! È bello scoprire ricette nuove del proprio territorio, e resto sempre incantata di fronte alla varietà mangereccia italiana. Bacioni

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It